In Italia c’è un uomo che ha raccolto la community delle Startup. 

Si chiama David Casalini ed è il fondatore di StartupItalia, la più grande community italiana dei founder, di cui fanno parte imprenditori e studenti che vogliono trasformare un’idea in un’impresa. Il 15 luglio, Casalini e la sua Community si sono ritrovati al Polo Tecnologico di Navacchio, per una giornata dedicata alle startup e all’innovazione. 

Secondo Casalini fare impresa è difficile, anzi è una vera e propria “impresa”, ma c’è un punto di forza comune, ovvero l’Italia è piena di talenti, le cui idee possono essere trasformate in realtà.

Ecco alcune dichiarazioni dello stesso Casalini che spiegano bene la sua posizione:

« Se dovessi descriverti il mondo delle startup con una sola parola ti direi: Growth, Crescita. […] Nonostante la crisi, nonostante le difficoltà del nostro Paese, qualcosa sta cambiando e nei primi sei mesi del 2019 sono stati investiti quasi 400 milioni di euro in startup che danno lavoro a circa 50mila persone. Sono cresciute le imprese innovative. Certo, fare impresa è un’impresa, come dice la parola stessa, ma credo nel talento italiano e nel potenziale delle nuove startup. Venite ai nostri Summit e sentirete anche voi questa meravigliosa sensazione ».

Il mondo delle startup è sicuramente un pieno di talenti con grandi idee chiamati a strutturare le loro intuizioni in un progetto concreto, guidando con competenza e capacità quei processi che portano a collocarsi in maniera profittevole sul mercato: non a caso, di recente abbiamo pubblicato un articolo sull’identikit degli imprenditori 3.0 che offre un altro punto di vista utile sul tema.

Ed è proprio per aiutare le persone a fare impresa che consigliamo, sia ad imprenditori navigati che a startuppers, di sviluppare continuamente le loro idee e competenze, magari servendosi anche di un bestseller come Non fare lo struzzo! di Brian Tracy, un titolo incoraggiante anche per chi magari ha avuto un’idea innovativa, ma non ha ancora il coraggio di trasformarla in una startup!