Donnarumma e Adidas: il portiere dice addio al brand Puma | OneMinuteClub

L’Adidas non si ferma e va a caccia di talenti da sponsorizzare, possibilmente giovani e futuribili. Il brand tedesco prosegue la sua scalata al successo e da pochi giorni ha messo sotto contratto un big del calcio: Gianluigi Gigio Donnarumma. 

Il portiere del Milan e della Nazionale, nonostante i suoi soli 20 anni, ha già alle spalle un elevato numero di presenze ed è uno dei giocatori più appetiti sul mercato italiano ed europeo. Il ragazzo non è stato però cercato soltanto dai club – il Paris Saint Germain gli ha fatto la corte per mesi – ma sono stati anche gli sponsor a volerlo. L’Adidas infatti è riuscito a strapparlo alla concorrenza, con il brand Puma che ha infatti perso uno dei suoi uomini simbolo.

L’acquisizione di Donnarumma è stata un’ottima mossa per l’azienda tedesca che solo poco tempo fa era salita agli “onori” delle cronache per una notizia ben diversa: il Tribunale UE aveva infatti dichiarato nullo il logo a tre strisce parallele caratteristico del brand.

Un’operazione, questo passaggio da Adidas a Puma, molto utile da interpretare con gli strumenti forniti dal libro Le 22 leggi immutabili del marketing di Al Ries e Jack Trout, due fra gli strateghi di marketing più conosciuti al mondo  nonché campioni nelle vendite dei loro libri.

Dal momento che ciò che determina il successo di un brand consiste nel posizionarsi come primi nella mente dei potenziali clienti per uno specifico settore o tipologia di prodotto/servizio, sarà interessante capire quali saranno le azioni di Puma, Adidas e Donnarumma dopo questa operazione di cambio di sponsor tecnico.

Al momento non ci sono particolari indiscrezioni, l’unica notizia è stata da Milan News che ha riportato la novità dopo il primo allenamento del Milan per la stagione 2019/2020: staremo a vedere che cosa succederà in questo periodo di ritiro precampionato e nelle prime uscite ufficiali del nuovo Donnarumma targato Adidas.