Warren Buffett patrimonio: 9 regole per diventare ricchi | OneMinuteClub

Per Warren Buffett patrimonio non significa semplicemente “profitto a tutti i costi”. E non potrebbe che essere così, per il terzo uomo più ricco del mondo dopo Bill Gates di Microsoft e Jeff Bezos di Amazon. 

In un recente articolo apparso su Wall Street Italia è stato riportato un consiglio che l’imprenditore ed economista statunitense ha dato per chi vuole avere successo. 

Li riporteremo in questo articolo ampliando la prospettiva con le 9 regole contenute in uno dei suoi libri più importanti, disponibile per il download su One Minute Club.

Warren Buffett patrimonio: come è diventato l’uomo più ricco del mondo?

Se è vero che per Warren Buffett patrimonio non equivale a cieco profitto, questo non implica che non sia stato capace di ottenere profitti straordinari. 

Ad oggi il suo patrimonio netto è infatti di 86,9 miliardi di dollari: una cifra davvero enorme. 

Ma quello che è ancora più interessante è il percorso che ha fatto per diventare l’uomo più ricco del mondo – traguardo raggiunto nel 2008 secondo le classifiche di Forbes. 

Buffett, infatti, è da sempre un investitore di altissimo livello: da soli 5mila dollari a 14 anni, il primo milione di dollari verso i 30 anni aveva guadagnato, il primo miliardo a 56 anni, dopo i 72 anni il traguardo dei 50 miliardi. Senza contare che, tra i 70 ed 80 anni, Buffett ha quasi raddoppiato il suo patrimonio!

Warren Buffett patrimonio: 1 consiglio e 9 regole per ricchezza e successo

Con dei numeri così, è chiaro che i consigli di Warren Buffett sul patrimonio valgono davvero oro. 

Quali sono quindi i suoi consigli? 

Buffett ne ha dati molti in diverse occasioni, oltre a dispensarli ampiamente nei libri. 

Il WSI riporta, in particolare, una risposta data ad un adolescente durante la Berkshire Hathaway Annual Meeting si allinea perfettamente alla categoria Persone del nostro catalogo.

« Circondati di persone migliori di te ».

Un consiglio semplice, ma di grandissima importanza perché cambia i nostri standard di pensiero ed azione.

A questo consiglio si aggiunge poi il criterio per cercare persone “migliori”. In questo, Buffett è chiaro: cerca nelle persone intelligenza, energia ed integrità. E se manca l’integrità, non preoccuparti neanche delle prime due qualità e passa oltre.

A questo consiglio sulle persone, nel libro Il vero Warren Buffett di James O’Loughlin si aggiungono quelli sulla gestione dei capitali e sulla leadership.

O’Loughlin, osservando l’operato di Buffett, ha individuato 9 “regole” per creare ricchezza e successo:

  1. Individuare le occasioni
  2. Evitare gli errori
  3. Circondarsi di persone giuste
  4. Evitare le persone che non sono giuste
  5. Assicurarsi la lealtà
  6. Onestà, sempre e comunque
  7. Dignità
  8. Gestire tutto all’interno della propria sfera di competenza
  9. Comportarsi da padrone

Nei casi studio ed esempi pratici del libro viene inoltre mostrato nel dettaglio il metodo di Buffett, una rara combinazione di intelligenza, intuizione, competenza e buon senso. 

Come hai visto, per Warren Buffett patrimonio è molto più che numeri e profitti, ma è un insieme di competenze che mettono le persone al primo posto: ecco perché il consiglio di lettura del libro Il vero Warren Buffett di James O’Loughlin risulta particolarmente valido sia per chi vuole diventare ricco che per chi vuole conoscere più da vicino l’esperienza umana di uno dei più geniali uomini d’affari di tutti i tempi.