«I nostri progetti iniziano dopo aver consultato i consumatori. Sono stati loro a farci presente la mancanza di un prodotto ideale per la colazione, la merenda o semplicemente un goloso dopo-cena. E partendo da queste considerazioni abbiamo lavorato con Ferrero per 12 mesi al fine di creare un prodotto perfetto che rimarrà in pianta stabile nella nostra gamma». 

Con queste parole Mario Federico, attuale amministratore delegato di McDonald’s Italia, ha presentato la nuova linea di panini McCrunchy Bread in collaborazione con Ferrero.

I nuovi McCrunchy Bread sono infatti dei panini alla Nutella leggermente tostati da 52 grammi, con 18 grammi di Nutella. Dopo l’anteprima di lancio del 5 febbraio – in occasione del World Nutella Day  con 2500 panini distribuiti nelle città di Milano, Roma, Napoli e Bari – i McCrunchy Bread sono ufficialmente in vendita sul mercato da oggi mercoledì 12 febbraio

Una partnership importante, quella tra Ferrero e McDonald’s, resa ancora più speciale dalle richieste dei clienti McDonald’s, come riportato nuovamente da Federico in un recente articolo de IlSole24Ore: «i nostri clienti chiedevano un prodotto di questo genere, abbiamo costruito una collaborazione basata sulla fiducia con il Gruppo Ferrero e abbiamo studiato il lancio per circa un anno», a cui fa eco Alessandro d’Este, attuale amministratore delegato di Ferrero: «Con McDonald’s abbiamo pensato a come rendere possibile a tutti coloro che amano questo semplice alimento di non dovervi rinunciare solo perché sono fuori casa. Un modo per rendere disponibile al maggior numero di persone la colazione e la merenda che preferiscono».

Una partnership anche ambiziosa e che, secondo le previsioni, potrebbe raggiungere il risultato di 6 milioni di McCrunchy Bread venduti in un anno, al prezzo consigliato di 1 euro e 40 centesimi. Il consiglio di lettura, in tema con le partnership e col prodotto, è sicuramente il libro dal titolo Non mangiare mai da solo di Keith Ferrazzi e Tahl Raz.