H&M cambia strategia e come monetizzare online | OneMinuteClub

H&M accelera la crescita nel secondo trimestre d’esercizio e balza in Borsa. Il colosso svedese del fast fashion ha chiuso i tre mesi al 31 maggio scorso con ricavi per 57,47 miliardi di corone in crescita dell’11%. Nel corso dell’anno l’azienda aprirà meno store fisici. Inizialmente era stato programmato di aprire 175 negozi, ma saranno nettamente inferiori – circa 130 – in conseguenza della crescita del canale online, sul quale ora gli svedesi investiranno maggiormente.

Un cambio di strategia per H&M dal quale posso prendere spunti gli imprenditori italiani che, invece, sembrano fare fatica nel far decollare online la loro attività. Monetizzare la propria attività online non è difficile, ma richiede un lavoro specifico e le giuste strategie.

Un riferimento da tenere in grande considerazione in tal senso è Gary Vaynerchuk, uno degli imprenditori seriali più potenti del nuovo millennio, che offre molti spunti pratici nel libro ‘Crush it’ tratti dalla sua esperienza personale e professionale.

Che cosa fare prima e che cosa fare dopo, per monetizzare la propria attività online?

In questo, Vaynerchuk è molto chiaro: prima l’affermazione del brand e poi la monetizzazione: dopo aver effettuato tutti i passaggi necessari alla crescita ed affermazione del proprio brand, quando la propria community partecipa quotidianamente ai contenuti, interagendo e condividendo l’esperienza online, si può senza dubbio pensare alla monetizzazione, che può arrivare in diverse forme (vendita di prodotti e servizi, pubblicità, membership ecc.) Il consiglio dell’autore è di procedere sempre gradualmente, non rinunciando a sognare in grande, ma assicurandosi di fare tutti i passi necessari senza saltare oltre: in questo modo arriveranno le opportunità e, con esse, i soldi.

Se anche tu vuoi ottenere ricavi in crescita e vuoi monetizzare la tua attività online, aggiungi alla tua libreria il manuale ‘Crush it’ di Gary Vaynerchuk ed applicalo da subito.