Google Earth, il software di Google che genera immagini virtuali della Terra con l’uso di satelliti e telerilevamento terrestre, ha annunciato una nuova funzionalità che cambierà l’esperienza degli utenti in maniera importante.

È stata infatti attivata una funzione simile alle “stories” – che conosciamo bene su Instagram e Facebook – e che consentirà agli utenti proprio di raccontare storie e di creare percorsi e itinerari su Google Earth, corredati da fotografie.

Come ha annunciato la stessa Google, lo scopo di Earth « non è mai stato quello di mostrarvi immagini statiche del nostro pianeta; vogliamo dare vita al mondo. Per questo, grazie ai nuovi strumenti creativi introdotti, gli utenti potranno segnalare i posti a loro più significativi, aggiungere le foto raccolte nei propri viaggi e descrivere le esperienze vissute, le informazioni scoperte o le emozioni provate con testi personalizzati. Il tutto verrà concentrato in un unico racconto da poter condividere con gli altri ».

Questa funzione apre ad una possibilità nuova, che rende “interattiva” un’applicazione che fino ad oggi ha svolto una funzione essenzialmente “informativa”, pur presentando già nel 2017, grazie al programma Voyager, la possibilità di realizzare tour guidati multimediali grazie alle collaborazioni con NASA, BBC, editori e scienziati.

Con l’introduzione delle “stories” si apre quindi uno scenario completamente nuovo soprattutto su due fronti:

  1. Educazione, per gli insegnanti che possono realizzare storie integrative alle lezioni e far vedere da vicino luoghi e geografie.
  2. Viaggi, per viaggiatori che possono creare itinerari e percorsi personalizzati, o raccontare quelli che hanno già visitato.

Un altro fattore di interattività è la realizzazione delle storie in collaborazione con altri utenti della piattaforma.

Sono già presenti, inoltre, le prime storie come la spedizione nell’Antartico di un insegnante d’arte giapponese, oppure il minitour italiano Visita Vicenza in un singolo giorno.

Una funzione nuova, quella delle “storie”, che apre ad un nuovo uso di Google Earth: il consiglio di lettura, per chi è interessato ad usare le storie per migliorare l’esperienza del proprio prodotto o servizio, è il libro Story Selling di Andrea Fontana.