Talento: il tennis femminile ha una nuova, giovanissima stella che è entrata da vincitrice nella top 100 internazionale.

A soli 15 anni e 7 mesi, la tennista statunitense Cori “Coco” Gauff ha vinto il suo primo torneo Wta, trionfando a Linz in Austria in tre set contro la tennista lettone Jelena Ostapenko, giovane collega di “soli” 7 anni più grande.

Con il punteggio di 6-3, 1-6, 6-2 e dopo un secondo set praticamente regalato all’avversaria, la Gauff è riuscita a portare a casa la vittoria in 1 ora e 39 minuti. Una vittoria forse inaspettata, considerati gli auspici sotto i quali era cominciata l’avventura a Linz: la giovanissima tennista, infatti, era stata battuta nelle qualificazioni ed è stata poi ripescata come “lucky loser” in seguito all’infortunio della tennista greca Sakkari, raggiungendo grazie a questo risultato la posizione 71 del ranking mondiale.

E c’è da dire che, nonostante lo straordinario risultato e la precoce età, la Gauff è “soltanto” la 9° tennista più giovane di sempre a vincere un torneo Wta. Al primo posto, infatti, troviamo sempre una tennista statunitense, Tracy Austin, che vinse nel 1977 il torneo di Portland a soli 14 anni e 28 giorni, seguita da Kathy Rinaldi e Jennifer Capriati.

Felicissima della vittoria, la Gauff si è rivolta ai suoi fan dicendo: « Sognate sempre in grande. Non fatevi limitare, perché le possibilità sono infinite. Un sacco di persone hanno troppa paura di seguire i loro. Io sono l’esempio che, almeno nel tennis, bisogna provarci perché la cosa peggiore che può capitare è perdere una partita ».

Un messaggio da condividere pienamente, aggiungendo come consiglio di lettura il libro La Trappola del talento di Geoff Colvin per tenere vivo il focus, oltre che sul talento, sul lavoro duro lavoro e sull’esercizio intenzionale che portano il talento ad ottenere risultati sempre più straordinari.