Che Amazon sia un colosso all’avanguardia nell’innovazione e nella vendita è un dato ormai assodato. Quello che stupisce ogni volta è la sua capacità di stare sempre “avanti” anche al comportamento futuro degli utenti, variabile considerata spesso imprevedibile.

Amazon riesce infatti a sapere già che cosa compreremo, con un margine di errore sempre più basso rispetto alle previsioni, grazie ad un sofisticato sistema frutto di una raffinata sinergia tra elemento umano e tecnologico

Per ottenere questo straordinario risultato, il sistema vede da un lato i data scientist, gli analisti dei dati che prevedono il futuro comportamento degli utenti sulla base delle ricerche, dello storico degli ordini, dei prodotti venduti e recensiti e dei dati consegnati dai fornitori; dall’altro lato, invece, c’è un potente algoritmo che setaccia il web alla ricerca di tutti i prodotti esistenti e cerca nuovi articoli in vendita.

A completamento del tutto, come una vera ciliegina sulla torta, il sistema indirizza il consumatore nella scelta, evitando blocchi decisionali davanti ad un’ampia varietà di merci: un classico esempio è la pagina “I Consigli degli esperti”, dove vengono inseriti – considerando anche le migliori recensioni – i nove prodotti più corrispondenti alle caratteristiche cercate. 

Amazon rappresenta davvero l’avanguardia dell’innovazione e della vendita ed è certamente un modello da seguire, come spiegato anche dal moldavo Mihail Bria, autore del libro da Sottozero ad imprenditore, che evidenzia nella vendita e nell’innovazione i punti critici di qualsiasi attività imprenditoriale.

La realtà imprenditoriale di oggi vede infatti moltissime aziende con magazzini pieni di prodotti da vendere, ma non altrettanto piene di clienti pronti a comprare. Per questo motivo e per evitare di finire la propria avventura imprenditoriale nei primi 3 anni di attività come accade di solito, bisogna distinguersi e implementare un processo di vendita efficiente ed innovativo.

Se ti interessa approfondire il tema, segui i suggerimenti di Mihail Bria nel suo libro Da sottozero ad imprenditore.