È probabilmente il quarterback di football più famoso e vincente degli ultimi venti anni ed a 42 anni suonati Tom Brady è pronto a giocare altri due anni ad altissimo livello.

È stata ESPN, l’emittente televisiva statunitense dello sport h24, a dare per prima la notizia del rinnovo del contratto della stella dei New England Patriots fino al 2021 con cifre da capogiro: 70 milioni di dollari totale che comprendono un aumento di ingaggio di 8 milioni rispetto all’attuale ingaggio da 15, che diventeranno 30 milioni nel 2020 e 32 milioni nel 2021.

Queste cifre portano Tom Brady al 6° posto dei quarterback più pagati della NFL e chissà se lo porteranno a scalare qualche posizione nella classifica degli atleti più pagati secondo Forbes, dove attualmente occupa l’81° posizione.

Lodevole anche la dedizione di Brady al suo team, dove milita da oltre 20 anni e che in più occasioni ha supportato nella costruzione di un team competitivo decurtando il suo stipendio.
Brady è anche un testimonial ed un imprenditore di successo, nonché un personaggio noto alle riviste patinate per essere il marito di Gisele Bundchen, una delle modelle più pagate al mondo.

E, aggiungiamo noi, è anche un campione di grande ispirazione: per il talento sportivo capace di mettersi al servizio della squadra, per le grandi competenze anche fuori dal campo e, non da ultimo, la capacità di mantenere alti livelli di prestazioni anche ad un’età molto più alta della media dei suoi avversari sportivi.

Proprio a questo proposito, in una recente intervista, alla domanda su quale fosse il segreto per giocare a 42 anni a questi livelli, lo stesso Brady ha dichiarato:

« Devi prenderti cura del tuo corpo. Ci ho scritto un libro, letteralmente. È qualcosa che io per primo vivo e che mi ha dato risultati piuttosto importanti. Cerco di trasmettere alle prossime generazioni in modo che non debbano affrontare gli stessi errori che ho fatto, ma tutti imparano modi diversi. Spero di poter essere d’ispirazione. Ho avuto la grande opportunità di darne prova a molte persone che non pensavano fosse possibile. Spero di poterlo fare. Ben fatto è meglio che ben detto. »

Ed a chi trova ancora scuse del tipo “è troppo tardi” oppure “non ho più l’età” – e magari è anche più giovane di Brady – non possiamo non consigliare la lettura del libro di Alberto Forchielli dal titolo provocatorio ed evocativo Muovete il culo!