Il manager di Banca UBS Sergio Ermotti è il primo prestigioso ospite della rassegna “La Notte dei Talenti”, un ciclo di incontri organizzati a Lugano che ruotano intorno al Talento.

La Notte dei Talenti” conferma ancora una volta l’importanza di diffondere una cultura del Talento destinata ad essere dirompente, rispetto a quanto si conosce finora sulla complessa questione del Talento. Non è un caso, infatti, che anche su One Minute Club abbiamo dedicato un’intera categoria di libri al Talento, che rappresenta una delle variabili del modello di gestione del business elaborato dal Dr Roberto Castaldo.

Che cos’è il Talento? Quanto dipende dalla genetica e quanto no? Come si fa a scoprire il proprio Talento? Qual è il valore del lavoro e dell’impegno? Come si può allenare il Talento?

Ad oggi c’è ancora un ampio dibattito intorno a queste domande, che attraversa diverse discipline e che – nell’ambito della crescita personale – ha spesso fatto riferimento alla “regola” delle 10.000 ore frutto dello studio dello psicologo Anders Ericsson – secondo cui le 10.000 ore sarebbero la soglia temporale che consente, a chiunque si eserciti, di diventare un talento in qualsiasi disciplina – ed all’antagonista studio dello psicologo David Z. Hambrick, il quale sostiene che la pratica delle 10.000 ore inciderebbe solo per 1/3 delle performance individuali.

E proprio in funzione di questo dibattito aperto, ben vengano iniziative come “La Notte dei Talenti” per alimentare questo dibattito con spunti interessanti e, soprattutto, con il racconto ed il vissuto di chi ha raggiunto risultati di elevato spessore. 

Il primo appuntamento della rassegna è previsto per Giovedì 10 Ottobre ed è possibile prenotarsi ed accedere ad ulteriori informazioni sul sito dell’associazione www.ated.ch.

Il consiglio di lettura, per avere una panoramica del dibattito e fugare i dubbi più importanti, è il libro La Trappola del Talento di Geoff Colvin che fornisce anche un concetto di grande valore pratico, il concetto dell’esercizio intenzionale.