La lettera (non politica) di Berlusconi agli imprenditori italiani per la ripartenza | OneMinuteClub

No, non si tratta di politica. Ma di un appello di un imprenditore al popolo dell’imprenditoria italiana per rilanciare l’economia con l’alta formazione.

È per questo preciso riferimento all’alta formazione che riportiamo le parole di Silvio Berlusconi che, in veste esclusiva di imprenditore, ha scritto una lettera a Luciano Fontana, attuale direttore del giornale Il Corriere della Sera.

Oltre all’alta formazione, Berlusconi ha puntato anche alla responsabilità sociale degli imprenditori ed alla creazione di una rete civile, che possa sopperire alla mancanza di collegamento tra i diversi settori dell’imprenditoria e con le istituzioni.

Ecco quindi i passaggi più importanti della lettera di Berlusconi: 

« Caro direttore,

questa mia riflessione nasce dalle importanti considerazioni di Ferruccio de Bortoli sul capitale umano e la classe dirigente nel nostro paese, pubblicate ieri sul Corriere della Sera.

[…] Per questo, da imprenditore — e senza che questo abbia alcuna valenza politica o di parte — propongo ai miei colleghi imprenditori, ma anche ai grandi manager, di sederci intorno a un tavolo e di ragionare concretamente su come dare seguito all’appello di de Bortoli. 

Come venire in aiuto alla formazione della futura classe dirigente di questo paese, quella di cui oggi scontiamo l’assenza in tutti i campi, in politica ma anche in ogni altro aspetto della vita pubblica, dall’economia alla giustizia, dal sindacato all’università, dalla dirigenza pubblica alla ricerca. 

Sono tutti ambiti nei quali il nostro paese oggi produce ed anche esporta eccellenze individuali, ma è privo di un tessuto collettivo qualificato. Come si rimedia a questo? Prima di tutto con un grande investimento nell’alta formazione, che tradizionalmente in Italia è debole e che nei momenti di crisi viene ulteriormente penalizzata.

La nostra responsabilità sociale di imprenditori è quella di guardare al futuro del nostro paese.Quel futuro nel quale vivranno ed opereranno le aziende che abbiamo creato. Dobbiamo occuparcene. Possiamo dare vita, con le nostre forze, ad una grande iniziativa privata per l’alta formazione, che integri e completi ai vertici il sistema pubblico dell’istruzione. Che selezioni e faccia crescere i migliori, concedendo un’opportunità a prescindere dal reddito e dalle condizioni di partenza ».

Un investimento nell’alta formazione che, dal nostro punto di vista, ci vede impegnati in prima linea: se vuoi sapere di più sulla nostra formazione, clicca qui e scopri il prossimo webinar gratuito del Dr Roberto Castaldo.