Le 50 realtà italiane di successo "grazie" a Facebook | OneMinuteClub

Mentre una certa fetta di imprenditori di piccole e medie imprese italiane si domanda ancora se sia il caso di usare Facebook ed i social network per far crescere il proprio business, magari con dubbi del tipo “il mio settore è diverso” oppure “i miei clienti non sono su Facebook”, arrivano dei dati concreti ed inoppugnabili di come diverse realtà imprenditoriali (e non) hanno avuto successo “grazie” a Facebook.

Sono dei dati che arrivano direttamente da una ricerca condotta da Facebook e Forbes Italia e che riguardano chi è riuscito, nel corso degli ultimi 10 anni, a fare un uso innovativo e profittevole di Facebook, portando redditività e crescita al proprio business.

Nella ricerca sono state selezionate circa 50 realtà italiane di successo raggruppate in 5 categorie: Game Changer, Community, Piccole e Medie Imprese (PMI), Multinazionali e Personaggi Famosi.

Riportiamo le realtà selezionate per ogni categoria e ci soffermeremo poi su alcuni dati relativi alla categoria PMI.

1.Game Changer
Alessandro Dietinger – genitore solidale
Benedetta Rossi – food blogger
Clara Woods – artista
Cristina Fogazzi – imprenditrice
Daniele Cassioli – atleta
Enrico Aprico – docente Università Cattolica
Francesca Fedeli – imprenditrice sociale
Gianmarco Pozzoli e Alice Mangione – attori comici
Roberto Burioni – virologo
Saro Trovato – sociologo

2.Community
Belle di faccia
Camperisti italiani
I Mercoledì della Mansardina
MaMi Club – Mamme a Milano
Pro – Med
Recup Milano
Refugees Welcome Italia
Social Street International
Viaggiare in solitaria

 

3.Piccole e Medie Imprese (PMI)
Blowhammer
eFarma
Freeda
Lago Design
Milanese Imbruttito
Mukako
Orange Fiber
Pescaria
Saraceni Wines
Velasca

4.Multinazionali
Calzedonia
Carrefour
Danone
Eataly
Enel
FCA
MotorK
Nestlè
Reckitt Benckiser
Renault

5.Personaggi Famosi
Bebe Vio – atleta
Enrico Mentana – giornalista
Fiorello – showman
Gianni Morandi – cantante
Laura Pausini – cantante
Marco Montemagno – imprenditore digitale
Michela Murgia – scrittrice
Nicola Porro – giornalista
Selvaggia Lucarelli – giornalista
Valentino Rossi – pilota di MotoGP

Premesso che è sicuramente utile studiare le strategie usate da tutte le 50 realtà, è interessante notare come le 10 realtà PMI selezionate provengono da diversi settori come fashion, farmacia, media, design, comunicazione, cibo, vino, scarpe ed infanzia: una conferma ulteriore – nel caso ce ne fosse ancora bisogno – che non è il “settore diverso” il “problema” dell’uso dei social per far crescere il proprio business.

In secondo luogo, va notato anche che esistono marchi come Blowhammer o Pescaria che hanno usato Facebook come canale esclusivo per la propria comunicazione: una mossa non sempre efficace, ma che ha portato comunque successo.

50 nomi di realtà di successo – e magari di competitor, per alcuni – da tenere costantemente sott’occhio come esempio da seguire e come strategie da studiare ed applicare al proprio settore con i dovuti adattamenti.