Google, Amazon e WhatsApp non sono soltanto due siti ed un’app che (forse) avrai aperto nelle ultime 24 ore, ma sono anche i 3 brand più amati dagli italiani.

Lo riporta lo studio annuale di Ipsos – la 3° azienda di ricerche di mercato al mondo, fondata nel 1975 e con all’attivo oltre 47 milioni di interviste – che ha condotto interviste su oltre 4.500 italiani per individuare quale fosse il brand più influente secondo 5 criteri quali coinvolgimento, fiducia, innovazione, impegno sociale e presenza.

Sul podio di questo 2019, come già anticipato, ci sono Google in 1° posizione, Amazon in 2° e WhatsApp in 3° posizione. Un dato leggermente variato rispetto al 2018, che ha visto Amazon al 1° posto, Google al 2° e WhatsApp al 3°.

Per comprendere meglio l’andamento e le modificazioni del mercato recente, proponiamo le prime 10 posizioni in classifica del 2019 e del 2018.

MOST INFLUENTIAL BRANDS – 2019

  1. Google
  2. Amazon
  3. WhatsApp
  4. PayPal
  5. Microsoft
  6. YouTube
  7. Samsung
  8. Facebook
  9. Mulino Bianco
  10. Visa

MOST INFLUENTIAL BRANDS – 2018

  1. Amazon
  2. Google
  3. WhatsApp
  4. PayPal
  5. Facebook
  6. Apple
  7. Microsoft
  8. YouTube
  9. Mulino Bianco
  10. IKEA

Confrontando le 2 classifiche, uno dei dati più evidenti è la scomparsa di Apple dalla top 10, sostituita in 6° posizione da YouTube, che sale di 2 posizioni rispetto all’anno precedente. Un’altra esclusione eccellente è quella di IKEA, col suo posto preso dal colosso Visa. In generale, il settore tech rientra in salita mentre resiste Mulino Bianco, l’unico brand italiano in 9° posizione.

Come riportato dallo studio Ipsos, i fattori che concorrono al successo di un brand si confermano il saper coinvolgere (30%), l’innovazione (27%), la fiducia e l’affidabilità (26%): fattori importanti su cui lavorare continuamente, magari applicando anche le preziose strategie contenute nel consiglio di lettura di oggi, il libro Le 22 immutabili leggi del marketing di Al Ries e Jack Trout.