Tutto è bene ciò che finisce e birra Ichnusa può tirare un sospiro di sollievo dopo essere stata al centro di una brutta vicenda piuttosto recente.

La scorsa settimana il profilo Instagram ufficiale della birra Ichnusa era stato infatti vittima di un attacco hacker che, purtroppo, aveva colpito nel segno in maniera anche alquanto strana: nessuna rivendicazione specifica, nessun messaggio diretto all’azienda.

Dalla pagina erano state completamente rimosse le informazioni sulla birra ed anche foto e biografia, sostituite prima dalle foto di un ragazzo e successivamente da un blackout della pagina stessa.

La cosa “curiosa”, se così si può dire, è che oltre alle foto del ragazzo con il viso ben visibile c’erano anche un nome e cognome, Yunus Sedat Aydin – probabilmente di origine turca – riconducibili ad un omonimo profilo Twitter, con tanto di riferimenti alla professione di programmatore e social media manager.

Successivamente, sul profilo sono comparsi anche l’immagine di un orologio a cristalli liquidi con la scritta Hell ed il nome del proprietario Ibrahim online che risulta essere legato ad altri profili Instagram hackerati, nelle stesse condizioni del profilo Ichnusa.

Tuttora, non sono stati chiariti né i motivi né la dinamica della vicenda, ma la nota positiva è stata che i fan di Ichnusa si sono mobilitati, segnalando anche sul profilo Facebook la violazione della pagina Instagram: c’è, però, anche chi ipotizza che il “furto” del profilo sia stato possibile a causa di una gestione poco attenta del profilo Instagram di Ichnusa, voce che potrebbe ledere l’immagine del brand.

Che si tratti o meno di un errore di gestione – categoria alla quale abbiamo dedicato un’intera area su One Minute Club – in attesa di un comunicato ufficiale da parte di Ichnusa (se ci sarà, poiché l’unica comunicazione ufficiale finora è stato un post su Instagram) consigliamo ai lettori alle prese con imprevisti da risolvere di visitare l’omonima categoria Errori di Gestione nella nostra libreria.